giovedì 5 dicembre 2013

Esperimento n°1: gingerbread brinati.


Dal momento che so perdere il filo del discorso ancora prima di cominciarlo, mando un enorme GRAZIE ètereo a chi sta partecipando su Instagram al The Christmas Time Photo Project (qui la proposta, qui le linee guida).
Da emerita sconosciuta nel mondo dei blog, sono felice che abbia convinto qualcuno a partecipare.
Quindi stragrazie!
Io, nel frattempo, vado avanti sia su Instagram che con Camilla la Lomografica (posterò le foto per fine 2013, inizio '14).

Detto ciò; siamo nel mio periodo dell'anno: quello che odora di stecche di cannella, cannella in polvere e profumo alla cannella; il periodo che si impreziosce di orecchini infantili e di brillantini.
Le emozioni di quando ero bambina si materializzano nell'animo alla prima nota natalizia, e gli occhi si riempiono di entusiasmo di fronte alle luci scintillanti, facendo decrescere la mia maturità a quella di un cinquenne.

E mi aumenta la voglia di infornare e sfornare.
Testare.
Assaggiare.
Speziare. Aggiungerei le spezie a qualsiasi cosa.

L'esperimento del periodo sono i gingerbread, biscotti speziati, pepparkakor, pan di zenzero; chiamali come vuoi, ci siamo capiti.
E' che c'è sempre quella piega nella pagina, quella sbavatura che mi convince non essere la ricetta giusta: poca cannella, troppo miele, non abbastanza croccanti, eccessivamente spessi.
Il mio obiettivo è uno: ottenere i biscotti dell'IKEA, fatti però in casa.

Ho postato una foto su Instagram con l'esperimento n°1 (che in realtà sarà almeno il terzo) dato per fallito: la melassa che ho acquistato aveva un odore molto forte e pungente.
Invece, una volta sfornati i biscotti, mi sono ricreduta.
Croccanti.
Con un gusto di fondo aromatico (grazie alla melassa).
MA non abbastanza speziati.
Credo utilizzerò questa ricetta per fare una casetta.
E se ne hai una perfetta, fammelo sapere!



***
Ho trovato la ricetta qualche mese fa su non ricordo quale sito americano.
Ma non ha importanza, perchè era stata copiata dal sito di Martha Stewart.
Io l'ho convertita dalle (da me) odiate cup e adattata leggermente.

Ingredienti
- 360g di farina 00
- ½ cucchiaino di bicarbonato
- ½ cucchiaino di lievito per dolci
- 2 cucchiaini di zenzero
- 2 cucchiaini di cannella
- ¾ cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
- ½ cucchiaino di pepe
- ¾ cucchiaino di sale
- 1 grattuggiata dei semi di 3 frutti di cardamomo
- 113g di burro morbido
- 100 g di zucchero bruno (il brown sugar)
- 1 uovo
- 130g di melassa

In una ciotola unisci la farina, il bicarbonato, le spezie ed il sale.


In un'altra sbatti il burro con lo zucchero finchè non sarà "spumoso".
Aggiungi l'uovo e la melassa e sbatti giusto per amalgamare.
Unisci le polveri e mescola quanto basta per unire il tutto.
Se l'impasto dovesse risultare asciutto aggiungi un po' di melassa o acqua fredda, se invece fosse troppo morbido un po' di farina.
Metti il panetto in un sacchetto per il freezer o nella pellicola, e lascia riposare per almeno un'ora.
Preriscalda il forno a 180°C.
A questo punto infarina per bene il piano di lavoro, stendi l'impasto con il mattarello e ricava le formine che ti piacciono maggiormente.
Se vuoi usarle come decorazioni, pratica un foro con una cannuccia.
Inforna per circa 10-15 minuti e appena sforni la teglia, sposta i biscotti su una gratella a raffreddare.





Alcune note
Usa le spezie che hai e preferisci. Io ho fatto i salti mortali per riuscire a polverizzare i chiodi di garofano, che trovo solo interi. Ecco, evita, a meno che non siano la tua spezia preferita.
Quello che invece ti consiglio è di aumentare di almeno due cucchiaini cannella e zenzero, per averli super speziati.
La melassa, questa sconosciuta. Si dovrebbe trovare nei negozi biologici (io l'ho acquistata in un negozio marocchino), ed effettivamente il risultato è diverso: il sapore, a prescindere dalle spezie, risulta molto aromatico e caldo. Con il miele non è lo stesso.
Lo spessore dei biscotti dipende da come li preferisci: per averli più croccanti non devono superare i 4mm circa. Se li fai molto sottili attento a toglierli quando sono ancora appena morbidi (o ti troverai con delle lamine di pietra).
Volendo puoi decorarli con ghiaccia reale, o per far più velocemente, mescolando zucchero a velo con acqua, ottenendo una crema molto densa.
Un'idea carina è quella di spolverizzare sulla ghiaccia/glassa appena messa (la superficie si asciuga velocemente), dello zucchero semolato: l'effetto sarà quello della brina.

8 commenti:

  1. Sono carinissimi!!!!
    Un abbarccio

    RispondiElimina
  2. carissima Alice, mi piace quest'esperimento, mi piacciono le tue foto e mi piace come scrivi...

    RispondiElimina
  3. Oh sì.
    E' anche il mio periodo dell'anno.
    Quello in cui compro cosine per chi amo.
    Quello in cui questo weekend si fa l'albero nella NOSTRA casa.
    Quello in cui i profumi di cui parli anche tu mi fanno impazzire.
    Quello in cui inviti tutti gli amici nei vari weekend e fai cene su cene fino a stramazzare.
    Quello in cui riesco a ricordare che la vita ti continua a sorridere.
    Un bacione
    P.s. papà sta bene eh :)

    RispondiElimina
  4. oddio io non la troverò mai la melassa!! Vuoi sapere cosa ho combinato io quest'anno coni chiodi garofano? ho distrutto il mixer perchè nel tentativo di tritarli mi hanno grattato tutte le pareti del boccale....che adesso odora di quello...quindi se prossimamente ci triterò della cipolla mi uscirà profumata ai chiodi di garofano!! aiuto! :-(
    ad ogni modo appena la trovo provo a farli, mi piacciono troppo!! baci baci baci

    RispondiElimina
  5. io li ho fatti proprio ieri e siccome non li ho ancora decorati mi sa che seguirò il tuo consiglio,mi piace l'effetto brina!!
    questo progetto poi è fantastico...
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  6. Che fame mi fai venire... :D

    RispondiElimina
  7. li avevo già visti su Instragram e ribadisco: son bellissimi! *.*

    RispondiElimina

Se ti va lascia un commento! Critiche o consigli sono assolutamente richiesti!